Consorzio di Bonifica Delta del Po 4-ISTITUZIONALI-Scheda-Misura-16.5-640x159 Intervento 10.1.6 “Tutela ed incremento degli habitat seminaturali”

MISURA

10 – Pagamenti agro-climatico-ambientali

SOTTOMISURA

10.1 – Pagamento per impegni agro-climatico-ambientali

TIPO D’INTERVENTO

10.1.6 – Tutela ed incremento degli habitat seminaturali

DESCRIZIONE INTERVENTO

L’intervento promuove la gestione attiva di parti umidi/zone umide e della rete idraulica minore esclusivamente realizzati o riqualificati con i Tipi di intervento 4.4.2 e 4.4.3 nell’ambito dei Pro.Co. finanziati dal Bando DGR n. 2112/2017, volti alla riqualificazione ambientale della rete idraulica minore e all’introduzione di Prati umidi e zone umide. È compresa anche la possibile conversione a prato delle superfici seminative al fine di mantenere e consolidare l’efficacia degli investimenti non produttivi realizzati nell’ambito dei Pro.Co. (Dgr 2112/2017).
Gli interventi ammissibili sono finanziati e ricompresi in due diversi investimenti:
– 10.1.6 a “Gestione sostenibile di prati umidi e zone umide” che prevede il mantenimento delle aree umide precedentemente realizzate, nel rispetto degli impegni descritti nel bando;
– 10.1.6 b “Gestione sostenibile della rete idraulica minore” suddiviso in b1 “Mantenimento della rete idraulica minore” per i fossati riqualificati e b2 “Conversione a prato di superfici a seminativi” riportante gli impegni per la gestione attiva della fascia erbacea contigua al fossato.
Gli impianti devono seguire determinati requisiti ed impegni, riportati nel bando pubblico DGR 376/2019 della Regione del Veneto.
Il periodo di impegno è pari a 5 anni da Settembre 2019.

 

Consorzio di Bonifica Delta del Po Scheda10_1_6 Intervento 10.1.6 “Tutela ed incremento degli habitat seminaturali”

FINALITÀ

Gli interventi di riqualifica sui fossati aziendali attraverso anche la piantumazione di piante lungo le sponde del reticolo aziendale, ora nude e utilizzate perlopiù a fini irrigui, comporrà un filtro per la cattura dei nutrienti. La vegetazione fornirà habitat sia per la fauna dell’area sia per le specie di insetti macroinvertebrati che sono alla base della catena alimentare. Tali organismi determinando inoltre il livello di qualità biologica di un fiume; una volta instauratesi all’interno dell’ecosistema e raggiunto lo stadio adulto, potranno spostarsi colonizzando gli ambienti vicini ed in particolare i wise contigui. Il conseguente miglioramento della qualità biologica dell’acqua sarà contemporaneo all’ottimizzazione della qualità chimica che, per confluenza diretta, raggiungerà i canali oggetto di interesse.

RISULTATI OTTENUTI

Nel comprensorio del Consorzio di bonifica Delta del Po, 8 aziende hanno aderito all’intervento 10.1.6 b1 e b2, garantendo pertanto la gestione attiva di circa 5,5 Km di fossati aziendali, confluenti rispettivamente nei WISE Scolo Veneto, Scolo Basson-San Nicolò – Cà Mello e Po di Levante, e corrispondenti a circa 2,75 ettari di fascia erbacea.

 

INTERVENTON. AZIENDEDIMENSIONE
10.1.6 b1 “Mantenimento della rete idraulica minore”8≃ 5,5 km
10.1.6 b2 “Conversione a prato di superfici a seminativi”8≃ 2,75 ha

 

Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: Consorzio di Bonifica Delta del Po
Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste